//
you're reading...

Antropologia

G.Marletta, “L’Eden, la Resurrezione, la Terra dei Viventi” (Ed. Irfàn)

Copertina e QuartaIl racconto dell’Eden e la fede nella Resurrezione sono temi essenziali della visione religiosa del mondo, cristiana e monoteista: eppure, mai come oggi la loro comprensione è resa difficile sia a causa del materialismo profano che dello stesso letteralismo religioso. In questo saggio, il tema è affrontato a partire dalla Simbologia, dalla Cosmologia e dalla Metafisica tradizionali: corpo, anima e spirito, individualità e personalità, la “terra” dell’Eden e il “corpo” di Adamo, tempo, atemporalità ed eternità, la caduta e il “serpente”, le condizioni post-mortem e lo shéol, gli inferi e l’inferno, le Dimore di Salvezza e gli “stati intermedi”, la Resurrezione e lo Stato Paradisiaco, l’Ascensione e la Divinizzazione, sono solo alcuni dei argomenti affrontati in questo percorso alla scoperta dello “Stato Umano”.

(Con saggio finale del Prof. Mario Polia sul tema: Morte e resurrezione divina: differenze tra mondo mediterraneo, greco-romano e Cristianesimo)

 

Gianluca Marletta, L’EDEN, LA RESURREZIONE E LA TERRA DEI VIVENTI, Ed. Irfàn

 

Introduzione

– L’Eden e la Resurrezione: Interpretazioni e incomprensioni

– Le moderne “genesi atee”

– Alcuni limiti del linguaggio religioso

– Simbolismo, cosmologia, metafisica

– Uno studio sullo “stato umano”

 

Capitolo primo – Che cos’è l’uomo?  

1.1 – Corpo, anima, spirito

1.2 – La tripartizione dell’uomo nelle tradizioni extrabibliche

1.3 – I Tre Mondi e le loro caratteristiche

1.4 – La perdita di una distinzione

1.5 – L’essere umano alla luce del simbolismo della Croce

1.6 – Individualità contingente, individualità estesa, personalità

 

Capitolo secondo – L’Eden e lo “stato primordiale” dell’umanità

2.1 – L’Eden o la “Terra Vera”

2.2  – Il “corpo” di Adamo

2.3 – Immagine di Dio, compendio del cosmo

2.4 – Il Giardino, i quattro fiumi e i due alberi

 

Capitolo terzo – La condizione umana decaduta

3.1 – La caduta, ovvero la “dualità”

3.2 – Alcune considerazioni sul simbolismo del serpente

3.3 – Il tempo e la morte

3.4  – Shéol o il “paese della polvere”

3.5 – La storia terrena come progressiva decadenza spirituale

 

Capitolo quarto – Le condizioni postume dell’essere umano

4.1 – La condizione spirituale e il momento del trapasso

4.2 – “Le loro opere li seguono”. Il permanere atemporale delle possibilità individuali

4.3 – Giudizio individuale e giudizio universale

 

Capitolo quinto – Gli Inferi e l’Inferno

5.1 – La “discesa agli inferi”

5.2 – L’Inferno e la “seconda morte”

5.3 – I refaìm

5.4 – Gli obòt o il “respiro delle ossa”

 

Capitolo sesto – Le dimore della Salvezza

6.1 – “Le porte degli inferi non prevarranno”

6.2 – Purgatorio, Mytàrstva, Barzakh

6.3  – Le “molte dimore”

6.4 – Considerazioni sul simbolismo dell’Arca di Salvezza e del “seno di Abramo”

 

Capitolo settimo – La Resurrezione e la “Terra dei Viventi”

 7.1 – Le due resurrezioni

7.2 – Il “Giorno della Resurrezione”

7.3 – “Non un capello del vostro capo”. La condizione del Risorto nei Vangeli

7.4 – “…perché erediteranno la terra”

7.5 – La Terra dei Viventi e alcune sue rappresentazioni nella Bibbia e nelle altre tradizioni spirituali

7.6 – La “comunione dei santi”

7.7 – Eden e Gerusalemme Celeste. Paradiso terrestre e Paradiso Celeste

 

Capitolo ottavo – Oltre lo stato umano

8.1 – Il “Cielo della Luna”

8.2 – Stati individuali e stati sovraindividuali

8.3 – Tempo, atemporalità, perpetuità ed Eternità

8.4 – Ascensione, Assunzione, Divinizzazione

 

Appendice – La Resurrezione dei corpi e il mondo intermedio nella tradizione sciita iranica

– Il luogo delle teofanie e delle visioni profetiche

– Dove l’immaginazione diventa corpo

– Il vero senso della “resurrezione del corpo” e la condizione edenica

 

Contributi Bibliografici  

 

Mario Polia, Morte e resurrezione divina: differenze tra mondo mediterraneo, greco-romano e Cristianesimo

Discussion

No comments yet.

Post a Comment

I cookie consentono una gamma di funzionalità che migliorano la tua fruizione di questo sito web.
Utilizzando il sito, l’utente acconsente all’utilizzo dei cookie in conformità con le nostre linee guida. Qui per approfondire

×