Home

Antropologia
7

L’IDEOLOGIA BRITANNICA. Tra eugenetica, malthusianesimo e Nuovo Ordine Mondiale

Quando si assiste, al giorno d’oggi, ad operazioni come il tentativo di estendere l’eutanasia ai bambini malati o all’incessante propaganda contro la “natalità” umana vista quale pericolo per la “madre Terra”, bisogna sempre tener conto di quali radici ideologiche si celino dietro tali politiche.
Parliamo di una vera e propria IDEOLOGIA BRITANNICA che ha come capisaldi l’eugenetica, il malthusianesimo e l’ossessione per il denatalismo; un’ideologia che ha conosciuto la sua declinazione (pseudo) scientifica con Darwin e che costituisce, a tutt’oggi, il caposaldo ideologico di un certo “occidente”.

Sociologia
2

SPIRITI, ALIENI E MACCHINE: LE ORIGINI OCCULTE DELLA TECNOLOGIA MODERNA

Nulla sembrerebbe essere più distante dal mondo dell’occulto del freddo e sedicente “positivo” mondo della tecnologia moderna. Eppure, le cronache del XIX e XX secolo ci regalano, molto di frequente, sconcertanti punti d’incontro tra occulto e tecnica, magia e scienza empirica: tra ingegneri che organizzano “operazioni magiche”, inventori “ispirati” da spiriti e da alieni e sperimentatori di onde radio convinti di parlare con defunti o con esseri di altri pianeti. Protagonisti alcuni dei nomi più illustri della tecnologia e della scienza moderne: da Tesla a Marconi, da Crookes a Parsons e al russo Ciolkovskij.
Uno sguardo insolito, misconosciuto e spesso inquietante sull’”altra faccia della modernità”

Metafisica tradizionale
3
“Nemmeno un capello del vostro capo”. Metafisica della Resurrezione dei corpi

Pur essendo dogma del Cristianesimo e delle religioni abraminiche, la dottrina della Resurrezione dei Corpi solo di rado viene inquadrata in quell’ottica metafisica che sola potrebbe farne intendere il significato più profondo. Questa è la ragione per cui tale dottrina sembra essere diventata oggi pressocchè incomprensibile alla maggior parte dei nostri contemporanei e anche ai teologi che la interpretano in maniera “mitologica” o al più “metaforica”.

1 2 3 4 5 21